Incontro di preghiera e catechesi tenuto da " Fra Benigno Palilla, esorcista della Arcidiocesi di Palermo". - Parrocchia Anime Sante Maria Immacolata Bagheria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Incontro di preghiera e catechesi tenuto da " Fra Benigno Palilla, esorcista della Arcidiocesi di Palermo".

In una chiesa affollatissima, ieri pomeriggio si è svolto il tanto atteso incontro con Fra’ Benigno Palilla dei frati minori rinnovati ed esorcista dell’arcidiocesi di Palermo.
Dopo la presentazione a cura del Parroco Don Giovanni Basile e davanti ad una platea di fedeli attenti e silenziosi, Fra Benigno, dopo aver innalzato la preghiera a Dio, ha iniziato  a parlare di quel fenomeno diversificato che da sempre affascina l’uomo: l’occultismo.

Ancor oggi l’interesse crescente per l’occulto con tutti gli aspetti variegati delle diverse pratiche quali la divinazione, lo spiritismo, l’astrologia, la cartomanzia, chiromanzia, pranoterapia, messe nere etc. rappresenta un vero punto di attrazione per l’uomo di oggi e non sempre connesso al rifiuto della tradizione cristiana, infatti “per quanto ingenuo o addirittura ridicolo possa essere il modo  in cui queste idee vengono espresse, in esse si manifesta però la tacita convinzione che esiste una via per uscire dal caos della vita moderna e che questa via implica un’iniziazione a segreti venerabili”.

Man mano che l’esposizione del frate esorcista procedeva, i fedeli acquisivano una sempre maggiore consapevolezza dei  rischi quali la possessione e l’infestazione che si corrono se non si contrastano le insidie lusinghiere del principe del mondo, il quale, sotto forma di giochi innocui o di guarigioni insperate o di propizia protezione riesce ad allettare i credenti spingendoli prima al dialogo e poi all’accoglienza di azioni in cui si svela la presenza tangibile del maligno.

Da qui l’esortazione a passare da un” consumo del sacro” ad una fede adulta  dove alla stregua di Gesù, come attestato dai Vangeli, si può resistere a queste insinuazioni e agli effimeri benefici  ponendo Dio al centro e approntando tutti gli strumenti di difesa quali il Rosario, i sacramenti della Riconciliazione e dell’Eucarestia per uscire infine vincitori dall’assalto del tentatore infernale.  

In questo clima di ascolto assorto diventava sempre più palpabile l’elevazione spirituale dell’assemblea, raggiungendo  l’acme nella Celebrazione eucaristica seguente e nell’Adorazione condotte da Don Massimiliano Purpura per mandato del parroco Don Giovanni Basile, che hanno donato ai presenti  sentimenti di pace, gioia e amicizia con il Signore e momenti di fraterna condivisione  che sgorgano solo dall’intima unione con Lui.
                                                                prof.  Concetta Sorci
 
alcune immagini
benigno02.png
benigno12.png
adorazione01.png
 
Torna ai contenuti | Torna al menu